Hotel a Chianti

- alberghi, bed & breakfast ed informazioni per il turismo

Chianti

@ Siena centro

Chianti Siena

Il Chianti e il suo vino rosso rubino, profumato di mammaola e dal sapore armonico: senza dubbio un binomio indissolubile, ma il Chianti è anche altro.

Il forte legame che l'uomo ha stretto con il territorio, preservandolo con cura, si esprime attraverso una campagna florida,
costellata di vigneti e di ulivi, generando così una vita rurale di grande qualità, che produce eccellenti prodotti tipici, seguendo ancora il ritmo delle stagioni e della sua terra: l'olio della Cinta senese, il cacio pecorino di marzo, il pane cotto nel forno che dura una settimana ed è la base di fettunta, ribollita, pappa col pomodoro e molti altri piatti gustosi di tradizione contadina, le carni saporite della selvaggina esaltate da un buon bicchiere di vino. Il gusto del palato si mescola in tal modo alla curiosità del viandante che trova rocche, palazzi patrizi, chiese, badie e una campagna gestita con secolara saggezza ad accoglierlo tra i suoi borghi arroccati in collina: Castellina in Chianti,Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti e Radda in Chianti.

Castellina in Chianti, dove si costituì nel 1924 il Consorzio del Chianti Classico che ha ottenuto nel 1984 il marchio D.O.C.G., si distende su una collina che guarda boschi, vigneti e ulivi. Di origine etrusco-romana, ha al suo interno l'antica Rocca progettata nella seconda metà del Quattrocento da Giuliano da Sangallo. Notevoli sono le chiese romaniche di San Leonino in Conio e di San Martino a Cispiano.

Castelnuovo Berardenga copre un territorio delimitato dai fiumi Arbia ed Ombrone, ritrovandosi incastonato tra il verde delle vigne e le atmosfere "lunari" delle Crete Senesi. Nei suoi pressi nel 1260 si è combattuta la celebre battaglia di Montaperti tra Siena e Firenze. All'interno della città si possono ammirare il Castello risalente al 1366, la chiesa dei Santi Giusto e Clemente e la Villa a Sesta. Nel territorio di Castelnuovo Berardenga è possibile ammirare la particolare tradizione dei giardini storici settecenteschi presenti ad Arceno, Pontignano, Villa la Pagliaia, Catignano, Geggiano e Sestano.

Gaiole in Chianti si trova in una terra ricca di chiese romaniche attraversata da una vera e propria "Strada dei Castelli", che testimoniano il processo di "incastellamento" medievale del chiantigiano. Si possono ammirare il castello di Cacchiano, originario nel XIII secolo, distrutto dagli Aragonesi nel 1478 e ricostruito nel 1530; il Castello di Brolio, di origine longobarda ma divenuto una villa neogotica nell'Ottocento; il castello di Monteluco, sito su di una collina a pochi chilometri da Gaiole.

Radda in Chianti è totalmente immersa nella zona del Chianti Classico senese e ha ovunque testimonianze delle sue origini etrusche e medievali.Dei numerosi castelli sorti in zona, soltanto in quello di Volpaia le mura con torri e un cassero sono ancora in gran parte visibili. Altre fortezze,invece, come Albola e Monterinaldi, sono arrivate ai nostri giorni in avanzato stato di rovina. Altre ancora, come nel caso di Castelvecchio, sono state trasformate in ville signorili o case coloniche, così come i castelli di Castiglione, il Trebbio e Paterno. È inoltre ancora possibile incontrare molte residenze medievali fortificate, che il comune di Radda ha ereditato dagli antichi nobili dell'aristocrazia guerriera.

Scegli online bed and breakfast, alberghi hotel ed agriturismo a Siena
con il nostro sistema di prenotazione online.
È facile, sicuro e veloce!

Chi Siamo | Servizio Informazioni | Mappa del Sito | Privacy Policy
italiano | english | deutsch | français
Siena